Come cucire una custodia porta auricolari

Come cucire una custodia porta auricolari
Scarica il cartamodello pdf gratuito e segui il tutorial dettagliato per scoprire come cucire una custodia porta auricolari!

Non so voi, ma in casa mia nessuno ha un buon rapporto con le cuffiette: mia figlia le infila a casaccio nella borsa e ovviamente finiscono per annodarsi con ogni sorta di oggetto presente, mio figlio e mio marito le lasciano nei posti più disparati per poi riesumarle o mangiucchiate dai gatti, o dopo un giro in lavatrice o incastrate in qualche cerniera (si, è successo anche questo!). L’unica che si salva dalla strage degli auricolari sono io, per il semplice motivo che non li uso! Comunque, ho pensato che fosse utile munirci di una pratica custodia, per cercare di preservarli almeno un pò! Quindi, quello che vi propongo oggi, è un tutorial semplice e veloce su come cucire una custodia porta auricolari. Ovviamente non è la classica custodia per cuffiette in cui il filo deve essere arrotolato ordinatamente, non fa per noi! Finirebbe solo per diventare un altro orpello inutile dimenticato in una tasca o in fondo ad una borsa. E’ invece una semplice bustina, della giusta dimensione per poterci infilare auricolari e filo senza tanti complimenti! In più nell’anello laterale di stoffa si può inserire un moschettone per attaccarla ai passanti dei pantaloni o allo zaino, così da averla a portata di mano, se invece volete regalarla potete abbinarla ad un bel portachiavi. Ad esempio, come regalo di fine anno per maestre giovani, sarà sicuramente apprezzato, abbinato magari ad un portachiavi con dedica (su Amazon ne trovate tanti davvero carini!)

Materiale occorrente

  • Stoffa fantasia 25×20 cm.
  • Fodera 25×12 cm.
  • Bottoni a pressione con apposita pinza 
  • Filo in tinta
  • Marcatore per tessuti
  • Forbici
  • Ferro da stiro
  • Macchina da cucire

Tutorial porta cuffie

1.  Stampare, comporre e ritagliare il cartamodello.

Il cartamodello comprende i margini di cucitura che sono di 1cm.

2.  Piazzate il cartamodello sulla stoffa semplice rispettando il dritto filo e fissate con gli spilli.

Il drittofilo sul cartamodello è rappresentato da una freccia ed indica come posizionarlo sul tessuto. Per capirci meglio, quando comprate un tessuto, avete notato quelle due bande laterali più rigide sui bordi? Quelle bande si chiamano cimose e vi aiutano a trovare il drittofilo verticale che è parallelo ad esse. Quindi dobbiamo posizionare il cartamodello con la freccia parallela alle cimose.

Per questo progetto vi consiglio di utilizzare una stoffa che non abbia dei motivi con un verso, come ad esempio dei personaggi o un paesaggio, perchè altrimenti, a lavoro finito, risulterebbero a testa in giù almeno in una parte della busta.

3.  Ritagliate ai bordi del cartamodello senza lasciare ulteriore stoffa perchè i margini di cucitura sono già compresi.

Prima di togliere il cartamodello, ricordatevi di segnare le marche!

Cosa vuol dire? Dovete riportare sulla stoffa tutti i punti di riferimento presenti sul cartamodello.

In questo caso dovrete segnare le 4 linee corte e i 2 piccoli cerchi (per segnare i cerchi vi consiglio di ritagliarli prima di posizionare il cartamodello). I cerchi dovranno essere segnati soprattutto sul dritto della stoffa, perchè ci indicheranno dove posizionare il bottone a lavoro terminato.

Consiglio

Per segnare le marche, in questo progetto, vi consiglio di NON usare la frixion come marcatore per tessuti, perchè dovremo utilizzare il ferro da stiro e i nostri punti di riferimento verrebbero cancellati!

Io l’ho usata perchè in foto il suo tratto è molto più visibile rispetto al gesso e mi sembrava che la spiegazione per voi risultasse più chiara, ma in seguito ho ripassato le marche con un altro marcatore per tessuti.

In questo articolo, se volete approfondire, parlo dei vari marcatori per tessuto 12 accessori base del cucito

Ora potete ritagliare e questo è ciò che otterrete.

1 pezzo A in stoffa fantasia

1 pezzo A in fodera

1 pezzo B in stoffa fantasia

4. Preparare il piccolo anello di stoffa.

Prendete il rettangolo B di stoffa fantasia, piegatelo a metà in modo che il dritto sia all’esterno e stiratelo.

Ora aprite il rettangolo e piegate i lati sulla metà segnata dal ferro.

Piegate sulla metà la banda ottenuta.

A  questo punto fate una cucitura a pochi mm. dal bordo sul lato aperto.

Nella foto qui sotto la freccia blu indica dove dovete cucire.

Consiglio

Per fare delle cuciture regolari a pochi mm. dal bordo, potete utilizzare il piedino per orlo invisibile. Grazie alla guida di cui è dotato, renderà il vostro lavoro molto più semplice.

Se volete approfondire l’argomento, leggete questo articolo 6 Metodi per cucire dritto a macchina

Ora piegate in due la vostra striscia e cucite insieme le due estremità a 5 mm. dal bordo.

Mettete da parte per il momento il vostro anello di stoffa e proseguite la confezione della custodia.

5.  Sovrapponete i due pezzi A dritto contro dritto  e fissate con gli spilli.

6.  Cucite a 1 cm. dal bordo i lati che nella foto qui sotto sono segnati con le frecce blu.

Per la parte superiore, dovete iniziare a cucire esattamente dalla marca che avevate segnato in precedenza e terminare a quella corrispondente dall’altro lato.

A inizio e fine cucitura fate il punto di fermo, cioè cucite per un 1 cm., poi fate il punto indietro ripassando sugli stessi punti.

Consiglio

Dovendo cucire una linea spezzata, con degli angoli che devono essere simmetrici, per un buon risultato del nostro progetto, vi consiglio di tracciare con un marcatore per tessuti, la linea a 1 cm. dal bordo che andrete a cucire. Sarà molto più semplice essere precisi e il vostro lavoro risulterà più accurato.

7.  Dopo aver cucito, aprite con le mani la busta mettendo le dita in corrispondenza delle marche, appiattite bene su di esse e fissate con gli spilli i 4 lati.

8. Prendete l’anello di stoffa fatto in precedenza e inseritelo in uno dei lati in stoffa fantasia ad 1 cm. dalla cucitura. L’anello deve essere rivolto verso l’interno, come vedete in foto. Fissatelo con una clips.

9. Cucite i 4 lati che in foto sono indicati con le frecce blu, ricordandovi di lasciare su un lato della fodera, un’apertura di 5 cm.

Fate attenzione ad iniziare o terminare la  cucitura nel punto esatto in cui termina quella che avevamo fatto in precedenza per il bordo superiore.

10. Ritagliate la stoffa in eccesso.

Per rifinire gli angoli posizionare la forbice in diagonale, vicino alla cucitura. Questo permetterà, una volta risvoltato il lavoro di avere un angolo preciso.

11. Risvoltate il lavoro utilizzando l’apertura lasciata.

Per fare uscire bene gli angoli potete aiutarvi con una bacchetta di legno (le bacchette per il cibo cinese vanno benissimo!)

12. Chiudete l’apertura.

 Potete decidere se farlo a macchina o a mano con un punto invisibile ( se non sapete come fare il punto invisibile trovate la spiegazione qui  I 4 punti a mano più usati ). Io l’ho fatta a macchina.

Questo è ciò che otterremo.

13. Mettete la fodera dentro la busta e stirate bene in modo che i contorni siano ben definiti.

14. A questo punto potete decidere se fare un’impuntura tutto intorno al perimetro della nostra custodia o lasciarla così.

Mi raccomando, l’impuntura deve essere il più possibile regolare, altrimenti rischierebbe di penalizzare il lavoro in quanto è una cucitura decorativa!

15. Mettete il bottone a pressione in corrispondenza delle marche precedentemente segnate con l’apposita pinza.

Attenzione: Prima di bucare la stoffa, assicuratevi che le marche siano effettivamente nella giusta posizione! (Se ad esempio cambiate il margine di cucitura, la posizione della marca risulterà sempre centrale, ma spostata più in alto o più in basso!)

Ora non resta che aggiungere all’anello di stoffa un portachiavi di vostro gusto e avete pronta una simpatica ed economica custodia porta auricolari!

Cartamodello PDF della custodia porta auricolari

Qui potete scaricare il cartamodello, è sufficiente cliccare sul pulsante download PDF.

Quello che scaricherete è un file PDF  che potrete tranquillamente stampare con la vostra stampante di casa, l’unica accortezza che dovete avere è controllare che la scala selezionata in cui andrete a stampare sia  100%

Come si usa un cartamodello PDF

Dopo aver scaricato il file PDF, potete procedere a stamparlo.

Punto primo

Dovrete controllare di aver stampato alla giusta dimensione. Per farlo vi consiglio di iniziare a stampare solo la prima pagina dove è presente  il quadrato di prova.

A cosa serve questo quadrato? A farvi capire se state stampando alla reale misura del cartamodello.

Molto semplicemente voi dovrete misurare i lati del quadrato che devono essere di 6 cm.

Se la misura corrisponde, allora anche il cartamodello sarà della giusta dimensione.

Se la misura non corrisponde, allora il cartamodello risulterà più grande o più piccolo rispetto a come è stato realmente disegnato. Ma non preoccupatevi, vuol dire semplicemente che la stampante non è settata correttamente, basterà allora andare nelle sue impostazioni e selezionare scala personalizzata 100%

Ora potete procedere a stampare tutto.

Misurare il quadrato di prova

Punto secondo

Assemblate il cartamodello.

Questo cartamodello comprende 2 pagine numerate caratterizzate da un riquadro sul quale è presente un triangolo nero.

Per assemblarlo basterà ritagliare su uno solo dei fogli adiacenti, la linea del riquadro sul quale è presente il triangolo.

Ora posizionate il foglio ritagliato sull’altro in modo da far combaciare i triangoli che vanno a formare un rombo e fissate con lo scotch.

Ora il cartamodello è pronto per essere ritagliato.

Per scaricare il cartamodello clicca sul pulsante Download PDF

Strumenti Utilizzati

Qui di seguito trovate i link di Amazon di tutti gli strumenti utilizzati in questo tutorial.

Prym starter kit: tappetino da taglio, taglierina e squadra patchwork. 

Pinza Vario

Bottoni a pressione colorati

Forbice Fiskars da 27 cm.

Forbice Fiskars da 24 cm.

Forbice Fiskars da 21 cm.

Forbice Fiskars da 12 cm.

Filo Gutermann

Metro da sarta

Spilli da patchwork

Spilli Aida

Penna evanescente per tessuti

Matita a scatto con mina di gesso

Penna Frixion

 

Condividi questo Articolo

More To Explore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.